The colors of Sicily

Storia dei Monumenti Siciliani
Sicilian's Monuments History

Troina

Sorge sulle rovine di una antica città sicula, forse idntificata con l'antica Enghion, collegata politicamente con Apollonia, e sede di un celebre santuario delle Meteres. restano tracce di antiche mura d'età greca. Nell'878 se ne impadronirono i Saraceni; poi fu una  delle prime conquistate dal conte Ruggero (1062), che vi si stabilì con la moglie Eremberga e 300 guerrieri,  vi fu assediato per 4 mesi nel duro inverno del 1064 dai saraceni. Dopo la definitiva vittoria Ruggero vi fece erigere, a ricordo, il convento di S. Basilio, e vi fondò la prima diocesi normanna in Sicilia.

It rises on the ruins of an ancient city connected perhaps identified with the ancient Enghion, politically linked with Apollonia, and center of a famous sanctuary of the Meteres.There stays  traces of an ancient boundaries of Greek age. In 878 the Saracens appropriated of it; then it was one of the first conquers of the Count Ruggero (1062), that established with the Eremberga wife and his 300 warriors, they were there besieged for 4 months in the hard winter of the 1064 from the Saracens. After the definitive Ruggero victory made he erected, to memory, the convent of S. Basilio, and there was founded the first Normann's diocese in Sicily.

La Matrice
La Chiesa Madre di Troina


Costruzione normanna, ha la facciata neoclassica del 1785, all'interno un  dipinto di Giuseppe Velasquez  che raffigura la Madonna Assunta; possiede inoltre un bellissimo pastorale smaltato d'arte gotica del XIV secolo, un anello che è stato donato dal conte Ruggero; inoltre un paliotto della fine del '500.

A Normann's construction, it has a neoclassical façade of the 1785, inside there's a painting of Giuseppe Velasquez that represents the Madonna Assunta (Engaged lady); it also possesses a very handsome pastoral enameled of Gothic art made in XIV century, a ring that was given from the Roger count; and a paliotto of the '500s.construction.

 Torna alla pagina principale
Grifasi - Almanacco Siciliano dei ricordi - (immagine riservata)
A. Grifasi - 24/02/98
Back to main page

Site colours design by Grifasi Studio - Milano - Italy

This page is on-line since: February 24, 1998
E' vietata la riproduzione anche parziale di qualsiasi tipo di informazione della stessa, senza segnalarne la provenienza