I colori della Sicilia

Storia dei Monumenti Siciliani
Sicilian's Monuments History

Trapani

Il Santuario dell'Annunziata Museo Nazionale Pepoli

Il Santuario dell'Annunziata
Il Santuario


Eretto nel 1315-32, ma quasi totalmente rifatto nel 1760.
Originaria è la facciata, adorna di un bel portale gotico e di un magnifico rosone e fiancheggiata dal caratteristico campanile barocco; dal fianco sinistro sporge la graziosa Cappella dei  Marinai.
L'interno del '700, a una vasta navata, sul lato destro si apre la Cappella dei Pescatori, del XV secolo, che ha nel fondo una ricca arcata gotica ed è coperta da una cupola ottagonale dipinta nel '500. Sulla sinistra del presbiterio*è la rinascimentale Cappella dei Marinai, con la cupola ornata di nicchie a conchiglia.Dietro l'Altare Maggiore  vi è l'ingresso alla Cappella della Madonna, notevole è il grandioso arco marmoreo a rilievi, di AntonelloGagini (1537), chiuso da una cancellata bronzea (1591), oltre la quale si trova il sacello,**
rivestito di marmi policromi; sull'altare sotto un ricco baldacchino, la venerata statua marmorea della Madonna col Bambino (detta Madonna di Trapani), opera di Nino Pisano (secolo XIV). 
*presbiterio parte della chiesa fra la balaustra e l'altare maggiore, dove stanno i preti ufficianti.
**sacello = piccola cappella votiva.
.

Erect in the 1315-32, but almost totally remade in the 1760. 
Originally the façade, ornates of a beautiful Gothic portal and of a magnificent rose window and sided from the characteristical baroque bell tower; on the left side sticks out the attractive Chapel of the Sailors.
The interns of the '700, to a vast aisle, on the right side opens Chapel of the Fishermen, of the XV century, that has a rich Gothic arcade in the bottom and it's covered from an octagonal painted dome in the '500s. 
On the left of the presbytery* it is the "Rinascimentale" Chapel of the Sailors, with the adorned dome of niches to shell. 
Behind the Major Altar there is the entry to Chapel of the Lady, notable is the grandiose marmoreal arc to reliefs, of Antonello Gagini (1537), closed from a bronzy railing (1591), beyond which it is the sacello, **
dressed again of motley marbles; on the altar under a rich canopy, it is revered marmoreal statue of Mary with the Child (called Hail Mary of Trapani), work of  Nino Pisano (XIV century). 
*presbytery = part of the church between the baluster and the major altar, where the priests stay.
**  sacello  = small chapel for praying.

Museo Nazionale Pepoli
Cristo deposto dalla croce (particolare) Museo Pepoli - Trapani


Comprende raccolte archeologiche, sculture rinascimentali, pitture e un'abbondante raccolta di prodotti locali relativa alle arti minori.
AL PIANO TERRENO: Frammenti architettonici e sculture rinascimentali, in gran parte di AntonelloGagini, e sculture barocche.
Da un magnifico scalone del '700 si sale al;
AL PIANO SUPERIORE:  Dove divisi per tanti saloni vi sono: Dipinti del '300 e del '400 di scuola siculo-catalana e di altre scuole; dipinti del '500 del '600 e '700 -  presepi del '600 e '700 lavori in corallo, argento e oro - paramenti sacri - stampe e disegni dei secoli XVII-XVIII, materiale archeologico di Erice, Selinunte - raccolta di monete greche, romane e meddioevali - ricordi storici locali, cimeli garibaldini.

It embraces archaeological harvests, Renaissance's sculptures, paintings and an abundant harvest of local relative products of small arts.
AT THE FIRST FLOOR: Architectural fragments and Renaissance's sculptures, and a large extent of Antonello Gagini, and baroque sculptures.
From a magnificent staircase of the '700 one salt to the;
SUPERIOR FLOOR:  Where separated by so much saloons there are: Painted of the '300 and of the '400 of siculo-Catalan school and of other schools; painted of the '500 of the '600 and '700- mangers of the '600 and '700 jobs in coral, silver and gold- sacred hangings- printings and sketches of the XVII-XVIII centuries, archeological material of Erice, Selinunte- harvest of Greek coins, Romans and Midlle Age- memoirs local historians, Garibaldi's heirlooms.

 Torna alla pagina principale
Grifasi - Almanacco Siciliano dei ricordi - (immagine riservata)
A. Grifasi  - 19/11/97
Back to main page

Site colours design by Grifasi Studio - Milano - Italy

This page is on-line since: November 19, 1997
E' vietata la riproduzione anche parziale di qualsiasi tipo di informazione della stessa, senza segnalarne la provenienza